Hotel 3 stelle sul mare ad Alba Adriatica - Hotel Boracay in Abruzzo

Scopri l’Abruzzo
e Alba Adriatica

Hotel per vacanze sul mare con piscina ad Alba Adriatica
Preventivo!

CONTATTACI

Le camere

CAMERE


Hotel nella natura tra Mari e Monti

Hotel 3 stelle sul mare ad Alba Adriatica


La Majella

Parco Nazionale


L’Hotel 3 stelle Boracay è localizzato in Abruzzo, territorio chiamato regione verde d’Europa, che non a caso è protetto per oltre un terzo della superficie. Orsi e camosci, pareti di roccia e foreste, dolci paesaggi collinari e magnifiche spiagge sabbiose. Tra le alte vette del Gran Sasso, della Majella e del Velino e la linea dorata della costa, la natura dell’Abruzzo forma un quadro di grande varietà e suggestione, che è possibile apprezzare in ogni momento dell’anno.

Grazie ai Parchi Nazionali, a una fitta rete di riserve e di oasi naturalistiche, la natura dell’Abruzzo è oggi adeguamente salvaguardata e può essere facilmente visitata da parte dei singoli appassionati come dei gruppi organizzati.

Tutto questo senza dover rinunciare ai servizi di una località turistica moderna e perfettamente attrezzata con strutture ricettive quali hotels, pensioni, residences, appartamenti, campings, strutture sportive, publifono, centro di pronto soccorso, farmacie e banche.


Escursioni

Da Ripe alle Gole del Salinello


Le Gole del Salinello, una specie di canyon tra i Monti Gemelli, sono state create nel corso del tempo dalla forza erosiva dell’acqua, nel territorio sottostante la rocca di Civitella del Tronto.

è possibile risalirle a piedi oppure scendere con l’attrezzatura da torrentismo. Il sentiero, da percorrere invece a piedi, parte dal borgo di Ripe e prosegue per una strada sterrata, fatta di saliscendi e segnalata, che vede lungo il cammino l’eremo di Grotta Sant’Angelo, prima di arrivare alle gole e uscire poi al cospetto di Castel Manfrino.

La Grotta di Sant’Angelo è nota per i tanti ritrovamenti archeologici di notevole interesse storico, ma anche per essere uno dei luoghi mistici della zona. Oggi è possibile visitarla mettendosi d’accordo col Centro Visite di Ripe.

gole del salinello
castel manfrino

Escursioni

Da Macchia da Sole a Castel Manfrino


La via per scoprire i resti di Castel Manfrino parte da Macchia da Sole, piccolo centro montano raggiungibile da Valle Castellana, da Ascoli e da Garrufo di Campli, e procede per sentieri sterrati, mulattiere, costeggiando una parete calcarea.

Entrati nel fitto bosco, una breve salita conduce ai ruderi di Castel Manfrino, ai quali si accede tramite una scala metallica.

Da qui la vista è tanto suggestiva quanto affascinante. Dalle rovine del castello si riparte fino a giungere a un piazzale attrezzato con tavoli da pic nic, dal quale poi si torna con facilità al sentiero fatto all’andata.


Escursioni

Dalla Vibrata ai Monti della Laga


Altro itinerario da fare in auto partendo dalla costa di Alba Adriatica fino all’entroterra teramano è quello che attraversa la Val Vibrata e arriva a i Monti della Laga.
Punto di partenza sarà la cittadina costiera di Martinsicuro, interessante per i resti archeologici del Castrum Truentinum e per il cinquecentesco Torrione di avvistamento di Carlo V.

La successiva sosta consigliata è nel borgo di Tortoreto Alto con l’imponente Torre dell’Orologio ed il Palazzo comunale del Settecento, per poi attraversare la Val Vibrata e visitare i borghi di Colonnella, Controguerra, Corropoli e Sant’Omero, centri rinomati sia per l’alta presenza di aziende vitivinicole tra le migliori d’Abruzzo, sia per alcuni edifici di grande interesse storico ed artistico, come la Chiesa di Santa Maria a Vico, l’unico monumento anteriore al Mille, giunto a noi quasi completo.

In pochi chilometri si giunge poi a Civitella del Tronto con la sua Fortezza borbonica, dalla quale la vista si apre verso la splendida Ascoli Piceno. Salendo in direzione San Giacomo ci si trova a passare per San Vito (Valle Castellana), un paesino abbandonato con edifici di epoca romanica. Dalla vicina Macchia da Sole, ammirando i ruderi di Castel Manfrino, si diramano diversi sentieri che si addentrano nei Monti della Laga, di cui il più praticabile è quello che porta fino alla cascata della Morricana.

parco botanico fonti del vascello

Oasi Naturalistica

Parco Botanico “Le Fonti del Vascello“


La via per scoprire i resti di Castel Manfrino parte da Macchia da Sole, piccolo centro montano raggiungibile da Valle Castellana, da Ascoli e da Garrufo di Campli, e procede per sentieri sterrati, mulattiere, costeggiando una parete calcarea.

Entrati nel fitto bosco, una breve salita conduce ai ruderi di Castel Manfrino, ai quali si accede tramite una scala metallica.

Da qui la vista è tanto suggestiva quanto affascinante. Dalle rovine del castello si riparte fino a giungere a un piazzale attrezzato con tavoli da pic nic, dal quale poi si torna con facilità al sentiero fatto all’andata.


Parco Marino

Torre del Cerrano


L’Oasi del Cerrano è un’area marina protetta, situata lungo la costa tra Silvi e Pineto, a pochi chilometri da Alba Adriatica. è dominata da un’antica e suggestiva torre costiera risalente al ‘500, costruita per volere del Regno di Napoli, che oggi ospita una delle sedi del Centro di Biologia delle Acque dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise (IZS A&M).

L’area è stata dichiarata zona protetta dal 2009, ma è aperta al pubblico per visitare il giardino mediterraneo, che la circonda, ed il Museo del Mare allestito all’interno della torre. L’area del Cerrano è particolarmente animata nella bella stagione, quando vengono organizzati laboratori botanici, archeologici e di biologia marina e visite guidate, che coinvolgono adulti e soprattutto i bambini, che sono sensibilizzati al rispetto ed alla conservazione dell’ambiente, in modo divertente.

calanchi di atri

Oasi Naturalistica

Parco Botanico “Le Fonti del Vascello“


Atri è uno dei centri d’arte d’Abruzzo, incluso nel comprensorio dell’area del Cerrano. Il suo centro storico conserva imponenti edifici, palazzi signorili e vari musei, che lo rendono uno dei paesi più interessanti da visitare nel teramano, anche e soprattutto per la particolarità morfologica del territorio su cui poggia.

Atri sorge su maestosi Calanchi, una tipica formazione rocciosa dovuta all’erosione, che in questo tratto d’Abruzzo è davvero spettacolare. La Riserva Naturale Regionale dei Calanchi di Atri si estende per 380 ettari e, oltre all’aspetto naturalistico, essa è pervasa da diverse leggende , come per esempio quella inerente la misteriosa “Pietra di S. Paolo”. Fede e mito si fondono intorno a un masso bianco simile a una colonna spezzata, che si racconta sia la pietra dove fu martirizzato San Paolo a Roma, mentre più realisticamente è considerata il resto di un’ara precristiana.

La Riserva dei Calanchi è un luogo ideale per escursioni, trekking, equitazione e ciclismo in mountain bike.


La Rocca e il Castello

Rocca Calascio


Rocca Calascio è una rocca situata in Abruzzo, in provincia dell’Aquila, nel territorio del comune di Calascio, ad un’altitudine di 1450 metri s.l.m, poco sopra il paese.

Ricompresa nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, è conosciuta per la presenza del castello, tra i più elevati d’Italia, e dell’antico borgo medioevale sottostante, ancora oggi abitato da alcuni abitanti, considerata uno dei simboli dell’Abruzzo.



Prenota la tua vacanza

Per ulteriori informazioni, richiedere un preventivo gratuito per la vostra prossima vacanza al mare in Abruzzo o per qualsiasi altra richiesta, non esitate a contattarci ai seguenti recapiti ed indirizzi e-mail.


Telefono


Email


Richiedi informazioni


CONTATTI RAPIDI

Chiama

Preventivo

Whatsapp

Messaggi

Messanger